Connect with us

Eventi

La magia di Luca Bono incanta i torinesi, dopo il sold out aggiunte tre date de “L’illusionista”

Published

on

È abituato a realizzare magie straordinarie Luca Bono e soprattutto a battere i record. E se a 25 anni può già vantare premi e riconoscimenti internazionali, 450 date in Canada in due anni di tournée con oltre 400.000 spettatori e 13 puntate televisive di Vuuaalà! Che Magia! (attualmente in onda su Boing tutti i venerdì alle 20.00) da oggi il suo curriculum si arricchisce di un proprio one man show, le cui prime repliche erano già esaurite a una settimana dal debutto. Ora e metà della programmazione i biglietti per le date in cartellone fino al 7 gennaio sono pressoché esauriti al punto che, a grande richiesta, sono state aggiunte tre repliche supplementari, inizialmente non previste, nelle serate dell’1, 2 e 3 gennaio alle ore 21. Giungono così a quota 21 le repliche de “L’Illusionista” per le quali oggi si è superato il tetto dei 6.000 biglietti venduti. Un successo straordinario e inatteso non solo numerico, ma anche testimoniato dalle reazioni del pubblico che escono dalla Sala Grande della Casa del Teatro letteralmente senza parole di fronte a una serie di illusioni e giochi di prestigio davvero efficaci e inspiegabili.

Nel corso di 90 minuti Luca Bono racconta i propri inizi e l’approccio alla magia, attraverso una serie di giochi che toccano tutte le corde dell’arte della magia: illusioni di grande effetto scenico ed emotivo, manipolazione di oggetti, close up, mentalismo e apparizioni spettacolari. Il tutto condito con uno stile molto personale, che rinnova la figura dell’illusionista ponendolo al livello dello spettatore. Luca Bono, infatti, è sì uno straordinario illusionista, ma soprattutto un ragazzo normale in grado di fare cose eccezionali. Sul palco interagisce col pubblico con disinvoltura, scherza con gli spettatori, invitandoli ad un percorso spettacolare e tecnologico che consente loro di gustarsi anche esibizioni che richiederebbero massima vicinanza con l’artista.

Di questo grande successo Luca è il volto, la punta dell’iceberg, dietro al quale sta il lavoro di un’equipe numerosa a affiatata che sincronizzati come i danzatori di un balletto, ciascuno con il proprio ruolo, contribuiscono a realizzare la grande magia che prende forma davanti agli occhi degli spettatori. Assistenti, tecnici, macchinisti, sound e light designer e video maker sono i protagonisti del backstage, imprescindibile punto di forza di ogni show di magia. Al fianco di Luca Sabrina Iannece, da cinque anni l’artista-assistente che in questa occasione è co-protagonista e che in scena saprà ironizzare sulla figura dell’assistente del mago e prendersi anche qualche rivincita nei confronti del mago che solitamente la taglia a pezzi e la rinchiude in scomodi bauli.

“L’Illusionista” propone la grande magia rivisitata da un giovane artista, ex corridore di go kart che a seguito di un incidente, e incuriosito dal fratello maggiore Davide, si avvicina al mondo magico scoprendo un universo artistico e culturale impensato. Quasi inconsapevolmente, in pochissimi anni, Luca Bono passa così dal sottoscala del circolo magico torinese alle grandi platee internazionali. In scena, dunque andranno non solo l’Artista, ma anche il ragazzo, con tutte le sue debolezze, le sue paure e la sua proverbiale riservatezza in grado di sciogliersi davanti al pubblico con la stessa disinvoltura con cui l’insospettabile Clark Kent sapeva, in una frazione di secondo, trasformarsi in Superman; all’apertura del sipario le arti magiche trasformeranno la sua normalità in una grande dimostrazione di talento e in un caleidoscopio di sorprendenti effetti conditi con lo stile personale ed accattivante proprio di Luca Bono.

“L’Illusionista” è uno spettacolo unico che emoziona gli adulti e allo stesso tempo coinvolge e diverte i più giovani, che potranno così lasciarsi trasportare in un mondo di pura illusione, in cui sarà davvero difficile distinguere i confini tra realtà e apparenza.

La regia de “L’Illusionista” è di Arturo Brachetti, il maestro internazionale del quickchange, che di Luca è direttore artistico. Le musiche sono state composte per l’occasione dal cantautore Alex Britti, che ha con Luca un rapporto d’amicizia e stima di lunga data. In alcuni momenti lo spettacolo si avvale di filmati e proiezioni su grandi schermi (gestiti in collaborazione con Acuson) attraverso i quali il pubblico, anche più lontano, potrà rendersi conto che davvero “non c’è trucco e non c’è inganno” e che il close up e la prestidigitazione, sono tecniche di pura maestria e non consentono di celare trucchi.

Prevendite presso la biglietteria della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, oppure sul sito www.casateatroragazzi.it

Date e orari spettacolo:
Da lunedì 1, a sabato 6 gennaio 2018 ore 17 e ore 21
Domenica 7 gennaio 2018 ore 17

Biglietti:
Intero 18 €
Ridotto 12 € (under 12)
Over 65, Associazioni e Cral convenzionati 15 €
Adulti abbonati alla stagione 2017/2018 della Casa del Teatro e adulti Soci Cadm € 12
Ragazzi abbonati alla stagione 2017/2018 della Casa del Teatro (fino ai 12 anni) e ragazzi Soci Cadm (fino ai 12 anni) € 10
Per info e prenotazioni: www.lucabono.com – biglietteria@casateatroragazzi.it
Tel. 011 19 74 02 80

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trend

Copyright © 2017 Cosafareatorino.it