Connect with us

Eventi

Gennaio pieno di ospiti per il Teatro Colosseo: apre Allevi e chiude Brachetti

Published

on

Si annuncia ricco di appuntamenti il 2018 del Teatro Colosseo. Concerti, spettacoli e tanti ospiti che si alterneranno sul palco del teatro di via Madama Cristina e intratterranno i torinesi da sempre numerosi per ogni evento proposto. La nuova stagione si apre con il maestro Giovanni Allevi che torna a calcare i palcoscenici di tutta Italia con una nuova grande tournée di pianoforte e archi, la “Equilibrium Tour”. Allevi sarà sul palco con il pianoforte accompagnato da 13 selezionati Archi dell’Orchestra Sinfonica Italiana. Una inedita e intima formazione che darà vita alle magiche note dell’ultimo album di studio di Allevi. L’appuntamento è per il 6 gennaio.

L’11 giugno il calendario vede l’esibizione di un progetto di Roberto Saviano e Mario Gelardi, la Paranza dei Bambini. Nel gergo camorristico “Paranza” significa gruppo criminale e l’espressione “paranza dei bambini” indica la batteria di fuoco, ma restituisce anche con una certa fedeltà l’immagine di pesci talmente piccoli da poter essere cucinati solo fritti, proprio come quei giovanissimi legati alla camorra che Saviano racconta nel suo ultimo best seller. E quel romanzo diventa ora uno spettacolo teatrale che racconta una verità cruda, violenta, senza scampo.

Il giorno dopo la protagonista è Fiorella Mannoia, seconda classificata nell’ultimo festival di Sanremo con “Che sia benedetta” e reduce dal “Combattente Tour” che l’ha vista esibirsi in tutta Italia. Proprio all’inizio del 2018 ci sarà la quarta e ultima tranche di questo suo viaggio live.

Dai concerti, il 17 gennaio si passa al musical. Sul palco del Teatro Colosseo arriva “Romeo e Giulietta”, una delle produzioni di maggior successo del Balletto di Roma. A trent’anni dalla creazione, la danza dell’amore impossibile rinasce sui palchi italiani, ricca della saggezza del tempo e dell’energia del presente, con la Verona di Shakespeare si trasforma in un Sud buio e polveroso, reduce dal secondo conflitto mondiale.

Chiudono il gennaio di via Madama Cristina due personaggi poliedrici. Il 26 e 27 gennaio sarà il turno di Neri Marcorè che torna con il suo affresco teatrale “Quello che non ho” che, utilizzando la forma del teatro canzone, cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in precario equilibrio tra ansia del presente e speranza del futuro. Che dire poi di Arturo Brachetti? Artista mondiale e legato alla “sua” Torino, al Teatro Colosseo arriva con “Solo, the Master of quick change”. Un ritorno alle origini per il grande trasformista che, in questo spettacolo, aprirà le porte della sua casa, fatta di ricordi e di fantasie.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trend

Copyright © 2017 Cosafareatorino.it